Trustpilot

Carta del Vento

bandiere-del-mondo-logo

negozio bandiere

Utente non loggato
Preghiere Tibetane

Visualizzazione del risultato

Bandierine Tibetane

Nelle imponenti catene dell’Himalaya e nei dintorni, le colorate bandiere di preghiera sventolano come elementi quotidiani nella scena urbana, irradiando importanza nella pratica del buddismo tibetano.

Sebbene si potrebbe pensare che queste bandiere abbiano radici in Tibet, la loro origine risale all’India.

Lì, per 200 anni, la gente aveva scritto sutra su pezzi di stoffa prima che venissero introdotte per la prima volta in Tibet intorno al 1040. Oggi, queste vivaci bandierine sono comuni nelle regioni montuose del Tibet (Cina), Nepal, Bhutan e India.

A causa della repressione cinese, oggi abbiamo solo due tipi principali di bandiere di preghiera tibetane: le “lung ta” e le “darchor”.

Lung Ta

Le ben note bandiere di preghiera “lung ta” sono piccole, colorate, con mantra e immagini. Composte da vari pezzi di stoffa quadrati o rettangolari allineati, queste piccole bandiere creano una scena urbana festosa, come quella che si può osservare a Katmandu, Nepal.

Darchor

D’altra parte, le bandiere “darchor” consistono in un’asta lunga con una grande tela rettangolare ad essa attaccata. Assomigliano un po’ a quelle bandiere da spiaggia. Le bandiere di Darchor vengono agitate affinché i desideri di lunga vita e benessere fluiscano con il vento, il che è già implicito nel nome: “Dar” può tradursi come “migliorare la vita, la felicità, la salute e la ricchezza”. “Cho” significa “tutti gli esseri sensibili”.

Simboli, Colori e Significato

Non sorprenderà sapere che sia i testi che le immagini delle bandiere di preghiera hanno un significato, ma forse non si sa che i colori blu, bianco, rosso, verde e giallo hanno tutti un ruolo proprio, come la pace, la compassione, la forza e la saggezza. Inoltre, i colori hanno un altro significato, ognuno rappresenta uno dei cinque Buddha dhyani.

Cavallo del Vento nelle Bandiere Tibetane

Nelle bandiere di preghiera lung ta, di solito c’è un animale delle quattro direzioni in ogni angolo e un cavallo del vento al centro (“lung ta” significa cavallo del vento in tibetano). Questo nobile animale vola con il vento che agita le bandiere, diffondendo pace, prosperità e armonia.

I Cinque Colori delle Bandiere di Preghiera

In una ghirlanda di bandiere tibetane si trovano cinque colori, in un ordine specifico. Il primo è blu, seguito da bianco, rosso, verde e giallo. I colori rappresentano, come anche i simboli degli animali menzionati prima, uno dei cinque elementi: blu per il cielo, bianco per il vento, rosso per il fuoco, verde per l’acqua e giallo per la terra. Appendendoli nell’ordine corretto, gli elementi sono in equilibrio. Così, i cinque colori delle bandiere di preghiera creano armonia. Si potrebbe dire che colori e simboli si rafforzino reciprocamente.

Om Mani Padme Hum

“Om Mani Padme Hum” è uno dei mantra che trovate scritti sulle bandierine tibetane. Oltre a questo ve ne sono altri venti che si trovano nelle bandiere di preghiera. Oltre ai mantra tradizionali, si trovano spesso anche buoni auspici generali per la persona che appende le bandiere di preghiera.

Come e Quando Utilizzare le Bandiere Tibetane

In sintesi: felicità, prosperità e benessere per coloro che appendono le bandiere di preghiera o si avvicinano ad esse. Quindi, non è più necessario parlare del “perché”. Quello che è importante considerare è come e quando appendere le bandiere tibetane.

Buone Intenzioni

È importante avere la giusta motivazione nel posizionare le bandiere buddiste. Se lo fai solo per te stesso, evitalo; non devi avere pensieri egoistici o limitanti. Appendendo le bandiere di preghiera, devi desiderare che tutti gli esseri traggano beneficio e trovino la felicità. Inoltre, tratta sempre le bandiere con rispetto; assicurati che non tocchino il suolo e non le gettare in un angolo o nella spazzatura (puoi leggere sotto come distruggere rispettosamente le vecchie bandiere).

Annno Nuovo, Nuove Bandierine

Il momento migliore per appendere le nuove bandiere di preghiera è al mattino durante le giornate soleggiate e ventose. Tradizionalmente, le vecchie bandiere di preghiera vengono sostituite dalle nuove ogni anno, durante il Capodanno tibetano. Il cosiddetto Losar dura tre giorni, quindi è necessario prestare attenzione alle previsioni del tempo e scegliere il miglior giorno per appendere le bandiere all’esterno.

Lascia Sempre Ondeggiare le Bandiere Tibetane

Le bandiere tibetane non devono mai rimanere immobili. Ciò creerebbe energia negativa, esattamente ciò che non vogliamo. Quindi appendi le tue bandiere di preghiera a grande altezza in modo che possano sempre catturare un po’ di vento.

Cosa Fare con le Vecchie Bandiere Tibetane

Quando appendi nuove bandiere tibetane durante il Losar, cosa fai con le vecchie? Puoi bruciarle in modo che il fumo porti le loro benedizioni al cielo, facendo attenzione che non tocchino il suolo. Bruciando le bandiere tibetane, è anche importante ricordare le intenzioni con cui sono state create le bandiere di preghiera. Pensa a tutti gli esseri viventi e auguragli amore, compassione e tutte le cose positive.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.